&More

Come rendiamo memorabile la vostra esperienza in Monferrato

Colazione / Ricordi

Il modo più diretto per mostrare tutta la ricchezza che offre questa terra parte dalla prime ore della giornata, nella sala delle finestre, dove la luce del sole illumina ogni tavolo. Buona parte della nostra colazione è fatta “in casa” con i prodotti del territorio. Torte di nocciole, biscotti  di stagione,  burro a km 0, estratti di verdura, spremute dì agrumi. Caffè e selezione di thè e tisane.

Immaginate un tramonto spettacolare da una terrazza che guarda sulle colline coltivate a vite. Intorno tanto silenzio. Davanti a voi una bottiglia di vino doc, qualche snack se lo volete, ma se date retta noi soprattutto salami cotti e crudi prodotti dietro l’angolo, o formaggi crudi e stagionati perfetti per apprezzare il vino della zona. Qualche ricercatezza sul tavolo e la vostra voglia di Monferrato è servita.

Aperitivo / Emozioni

Il Biliardo / Sfide

 Questo biliardo appartenuto a Filippo Mellana fu costruito dai Fratelli Deagostini, storica azienda di Torino ancora operante. Fece il suo ingresso nella casa negli anni ’20. Si tratta di un “6 gambe” piuttosto raro, con piano in pietra levigata. Anche le stecche sono originali. Lo mettiamo volentieri a disposizione degli ospiti, perché Castello Mellana è socialità, momenti da condividere, come una volta, senza necessariamente bisogno di un selfie.

Un luogo che lascia letteralmente a bocca aperta. Una biblioteca in castagno intagliato suddivisa in sezioni tematiche, che vale tutto il tempo speso ad ammirarla. In mezzo  la scrivania appartenuta a Mellana. All’interno delle teche centinaia di volumi antichi e recenti, di nostro gusto, ma messi a disposizione di chi apprezza la buona lettura, magari seduti su una sedia del secolo scorso, davanti ad una finestra aperta sul verde.

Biblioteca / Silenzio

Fortepiano / Note

Il nostro fortepiano è un Conrad Graf del 1836, recentemente ristrutturato. Conrad Graf è riconosciuto come “Il Capostipite” fra tutti i costruttori di pianoforti e fu riferimento della Scuola Costruttiva Viennese, fornendo i suoi pianoforti a Ludwig Van Beethoven e Robert Schumann! Attualmente sono presenti al mondo circa 60 strumenti come questo. Considerata l’importanza dello strumento, anch’esso appartenuto al Mellana, lo mettiamo a disposizione dei soli musicisti.

Bello durante le stagioni più fredde, spettacolare nei mesi più caldi. Piante e fiori ovunque, a perdita d’occhio. Profumi intensi, ronzio di api laboriose che concilia il sonno per chi riposa all’ombra dell’ulivo secolare, di fronte alla maestosa parete di gelsomini. Amiamo la gioia e amiamo ridere e sorridere,  ma non scherziamo quando diciamo che vogliamo rendere indimenticabile la vostra visita al Castello Mellana.

Giardino / Natura